top of page

Emicrania con aura e Forame Ovale Pervio: attenti a quei due!

Studi recenti hanno evidenziato una certa correlazione tra l'emicrania con aura e il Forame Ovale Pervio (PFO), un difetto congenito nel cuore che consiste nella mancata chiusura totale della comunicazione tra atrio destro e sinistro. Questa relazione era stata ipotizzata negli Stati Uniti e confermata da precedenti studi, che hanno dimostrato che la chiusura del PFO può ridurre o eliminare in alcuni casi gli attacchi di emicrania con aura.

Da questi studi è emerso che nei soggetti con emicrania con aura persistente, l'attivazione delle piastrine è molto elevata rispetto ai soggetti sani che assumono aspirina, e questo si normalizza solo dopo la chiusura del PFO. Questo suggerisce un'elevata predisposizione pro-trombotica nei pazienti con PFO ed emicrania con aura, che si normalizza solo con la chiusura del difetto.

 Attualmente, l'emicrania non è ancora riconosciuta come un'indicazione ufficiale per la correzione del PFO, ma è stata suggerita come opzione di trattamento per i pazienti con emicrania invalidante.

 La prossima sfida sarà identificare attraverso esami specifici quali pazienti possono beneficiare della chiusura del PFO per risolvere l'emicrania con aura, distinguendoli da coloro il cui disturbo è generato da altri fattori. Questo consentirebbe di ampliare le indicazioni per la correzione del PFO nelle linee guida internazionali e individuare i soggetti che possono trarre maggior beneficio da questa procedura.

Attualmente stiamo portando avanti uno studio Multicentrico che permette di chiudere il FOP anche nelle persone con Emicrania e Aura e questo rappresenta un importante avanzamento ulteriore nella comprensione e gestione dei pazienti per migliorare la qualità della vita!




41 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page